Site icon HyperBros

Il presidente nazionale delle Proloco “stigmatizza” (anche) Adduce: “il presepe piu’ grande del mondo passa agli uomini piu’ piccoli del mondo!”

Claudio Nardocci presidente del UNPLI

Claudio Nardocci presidente del UNPLI

Claudio Nardocci presidente del UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) proprio non ci sta. Dopo aver lanciato il “presepe vivente nei Sassi di Matera” e dopo i successi delle passate edizioni organizzate proprio grazie alla corposa presenza dei figuranti provenienti da varie pro loco d’Italia non ci sta ad essere “tagliato fuori”.

Almeno questo è quello che si evince dalla “forte” dichiarazione pubblicata sul proprio profilo Facebook:

“IL PRESEPE PIU’ GRANDE DEL MONDO PASSA AGLI UOMINI PIU’ PICCOLI DEL MONDO!
E’ una vergogna dopo aver affrontato enormi sacrifici fisici ed economici per ideare e far nascere il Presepe vivente di Matera ora quelli che consideravamo nostri amici dal signor Prisco al sindaco di Matera e compagnia bella in maniera del tutto arbitraria e SENZA NEMMENO UNA TELEFONATA , escludono l’ UNPLI e tante pro loco protagoniste delle prime edizioni .Questa e’ la bella sorpresa che mi hanno fatto quando sono tornato dall’estero .Che la riconoscenza non fosse di questo mondo lo sapevo ma che si spingesse fino a questi limiti non me lo sarei mai immaginato !!!!!!!!!!!!!!! VERGOGNA”

Restiamo in attesa di avere comunicazioni ufficiali dal Comune di Matera sulla vicenda. Vi terremo informati.

Exit mobile version